BROWN

Timothy Brown
Architetto e professore al College of Architecture, all’Illinois Institute of Technology, Timothy Brown tiene corsi di progettazione, è relatore di tesi, e responsabile per le ammissioni ai master di secondo livello.
È direttore di relazioni internazionali alla Fac. Ha vissuto in Europa per una decina di anni, lavorando come direttore dei programmi di studio esteri.
Durante questi anni ha tenuto numerosi workshop nelle diverse capitali europee: Barcellona, Londra, Berlino, Siena, Roma, Napoli, Lisbona, e Seoul in Corea del Sud.
Nato nel cuore di Appalachians, attualmente risiede a Chicago da più di vent’anni.
responsabile dello studio Tim Brown Architects, lavora a progetti residenziali, pubblici, e partecipa a numerosi concorsi.
Recentemente sta lavorando ad un progetto per un centro comunitario pubblico, di circa 2.500.000 mq vicino a Midway, uno degli aeroporti di Chicago.
E’ Fondatore dello studio collaborativa Atelier Flir.

LA SFIDA DEL MOSE
Timothy Brown
Tutor: Luca Mezzalira

L’idea chiave di questo workshop è quella di esplorare, in tre energetiche settimane estive, uno dei progetti architettonici più discussi e controversi degli ultimi anni, ovvero il MOSE.

Il progetto del MOSE ha lanciato una sfida importante, il controllo di forze maggiori per la salvaguardia di un patrimonio artistico altrimenti destinato alla scomparsa.
Tanto è stato grande il progetto, quanto è stato dibattuto da diversi interlocutori: politici, ambientalisti, progettisti, tecnici, economisti, ecc.
A fronte di un progetto tanto ambizioso c’è una percezione visiva pressoché nulla.
Lo scopo del workshop è quello di rendere fruibile al vasto pubblico un’opera così tanto azzardata e faraonica.

Nella città di Chicago è stata da poco terminata la costruzione di una serie di tunnel sotterranei, destinati alla raccolta di acqua piovana, per una lunghezza complessiva di circa 175 km, dove vengono raccolti più di 159 milioni di litri di acqua.
Viene considerato un progetto di un’importanza rilevante, la cui esistenza tuttavia è sconosciuta agli stessi cittadini.

Accettare la sfida del MOSE può essere il punto di partenza, per far emergere dall’ignoto opere tanto grandi e interessanti.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: